Numero Verde 800 984 603

Prodotti contro Tarme

Tarme

29 oggetto(i)

Imposta ordine discendente
per pagina

Griglia  Lista 

29 oggetto(i)

Imposta ordine discendente
per pagina

Griglia  Lista 

Caratteristiche delle tarme

Le tarme, o camole, sono le larve di particolari falene (Lepidotteri) che si trovano abitualmente nelle nostre case, attratte dai tessuti e dai cibi, soprattutto cereali, farine e frutta secca, di cui le larve si nutrono. Le tarme si distinguono quindi in base all'ambiente preferito da cui traggono il nutrimento necessario e si può parlare di tarme vestiti o tarme del cibo.

Le tarme dei vestiti

Le tarme dei vestiti hanno la capacità di trasformare la cheratina, una proteina presente nei peli dei tessuti, pelli, piume, pelliccia e lana in cibo per il loro nutrimento. La tarma preferisce tessuti, tappeti o vestiti sporchi che contengono sudore umano e residui di altri liquidi. Le tarme dei vestiti non amano essere disturbate e attaccano maggiormente gli indumenti poco utilizzati.
Negli ambienti con clima caldo-temperato si ha generalmente un primo volo di falene nel mese di maggio e un secondo a fine estate (agosto/settembre). Le falene femmine depongono da 100 a 200 uova poi muoiono, le larve si schiudono circa 2 settimane più tardi e raggiungono la loro dimensione adulta dopo 3 mesi, quindi, in buone condizioni climatiche, in un anno si possono sviluppare 3 o 4 generazioni. Con climi più freddi e meno favorevoli ovviamente il ciclo è meno produttivo e generalmente si sviluppa una sola generazione che appare generalmente in luglio. Le falene femmine volano molto in basso, anzi tendono a camminare, i maschi invece possono essere visti più facilmente in volo e quindi risulta più facile eliminarli. Sono comunque le larve, dalle piccolissime dimensioni, che causano danni per alimentarsi, scavando tunnel dove sono state generate e passando attraverso fori microscopici, dell'ordine di 1/100 di mm.
Se non efficacemente controllate con opportuni antitarme le larve possono provocare gravi infestazioni.

Le tarme del cibo

Le tarme del cibo, dette anche tarme della farina, sono parassiti distruttivi che possono causare seri problemi senza preavviso nella dispensa o negli armadietti della cucina. Una sospetta infestazione ha origine se si vede delle falene adulte volare nella zona della dispensa o dei vermi, generalmente grigi con piccoli puntini rossi o bianchi, lunghi circa 1 cm, con cinque paia di zampe. Le larve di tarma si nascondono soprattutto nella farina, nei cereali, nel riso, nelle noci e in altri alimenti secchi, ma si dovrebbe anche controllare le crocchette di eventuali animali domestici, gli angoli e gli spigoli degli armadietti della dispensa per rilevare ciuffi di sostanze filamentose sottili, che in pratica rappresentano le deiezioni, cioè il pasto digerito delle tarme stesse. La presenza delle tarme del cibo è confermata dalla presenza dei loro nidi, i cosiddetti bozzoli traslucidi, che generalmente non sempre sono nel cibo ma anche nei bordi delle lattine o dei coperchi dei barattoli che hanno contenuto alimenti. Se risulta che le farine, i cereali o i sacchetti di cibo secco lasciati aperti sono contaminati o si hanno seri dubbi, è possibile riporli nel congelatore per una settimana, poiché la temperatura sotto il livello dello zero ucciderà tutte le uova e le camole dei parassiti che non si rilevano ad occhio nudo. I cibi che hanno segni evidenti di contaminazione, con presenza di falene, camole o bozzoli, sono da gettare nei rifiuti anche se le tarme non risultano essere nocive per l'uomo.

Le tarme del legno

L'abitudine comune a molte persone di definire i parassiti che si nutrono del legno deteriorandolo, come tarme del legno non ha fondamento scientifico in quanto questi parassiti sono in realtà i tarli del legno, della specie dei Coleotteri e non Lepidotteri. I tarli comunque sono larve con cicli di vita molto più lunghi, si parla di mesi se non di anni, come nel caso del capricorno delle case (Trichoferus Holosericeus), che dimora nel legno nutrendosene, per un periodo variabile dai due ai quattro anni prima di completare lo sviluppo da larva ad insetto adulto, simile ad un piccolo scarafaggio.

Disinfestazione tarme vestiti

La conservazione della biancheria e dei vestiti puliti, che si pensa di non usare per molto tempo, va effettuata in coperture perfettamente sigillate e a tenuta d'aria.
Occorre effettuare regolarmente il cambio d'aria e ventilare il più possibile i vani degli armadi, riporre nei vari ripiani degli armadi dei sacchetti di lavanda, alloro e bucce essiccate di arancia, poiché gli aromi emanati hanno un effetto repellente contro le tarme e altri parassiti. Le tradizionali palline di naftalina sono state lentamente abbandonate perché sospettate di essere cancerose.
È possibile acquistare delle trappole antitarme, che per mezzo di ormoni sessuali (feromoni), attirano le falene maschio su una superficie rivestita con colla, che impedisce loro il movimento causandone la morte.

Disinfestazione delle tarme del cibo

Pulire accuratamente ogni ripiano della dispensa con acqua calda e una piccola percentuale di candeggina oppure utilizzare uno strumento a vapore per eliminare ogni residuo che possa essere stato lasciato da una tarma, rimuovendo i ripiani per pulirli meglio. I sacchetti aromatici utilizzati negli armadi dei vestiti possono essere impiegati eventualmente anche nelle dispense.
Esistono spray, fogli di carta adesivi e repellenti naturali antitarme, ma se l'infestazione non fosse debellata e diventasse veramente invasiva si può ricorrere ad una società specializzata nella disinfestazione dalla tarma.

Altre informazioni sulle tarme

Tra gli infestanti più comuni nei luoghi che abitualmente frequentiamo vi sono le tarme. SI tratta di insetti che si annidano in ambienti umidi, caldi e bui. E’ qui infatti che esse depositano le uova. Queste caratteristiche sono presenti in molte nostre abitazioni ed è quindi frequente che si possa verificare un’infestazione di tarme.
Per procedere con un’efficace azione di disinfestazione è necessario conoscere alcune caratteristiche di questi insetti: le tarme si sviluppano dove c’è la cheratina, una sostanza presente nella lana. Ma è importante sapere anche che esistono diverse specie di tarme: oltre a quella della lana, vi sono quelle del cibo e delle pellicce.

Un’azione di disinfestazione deve quindi essere targettizzata e studiata in basa alla tipologia di insetto che deve essere eliminato. Su Wuoppy.com troverete tutti i prodotti necessari per disinfestare un ambiente: il nostro staff è a disposizione per darvi il supporto e le informazioni utili per scegliere il prodotto giusto così da eliminare definitivamente le tarme.

Sono diversi i tipi di disinfestazione con i quali è possibile risolvere il problema delle tarme: si può ricorrere a specifici prodotti pensati per azioni dirette anche sulle larve; oppure servirsi di insetticidi ed azioni fumiganti; operare disinfestazioni con ozono, effettuare criodisinfestazioni o ancora servirsi di lampade UV particolarmente indicate per azioni adulticide.

Si possono utilizzare prodotti naturali o chimici intervenendo su tutto il ciclo vitale della tarma.
Successivamente all’azione di disinfestazione, la conservazione dei cibi, la costante pulizia ed altri piccoli accorgimenti possono evitare il nuovo sopraggiungere della problematica.

Wuoppy.com vi propone numerosi prodotti adatti per disinfestare gli ambienti dagli attacchi delle diverse tipologie di tarme. Per conoscere le caratteristiche di ognuno è sufficiente cliccare su di essi oppure mettersi in contatto con il nostro personale specializzato.

Se hai bisogno di una soluzione urgente per eliminare tarme scopri i nostri prodotti disinfestazione fai da te per tarme

Consultate il catalogo online di wuoppy e scegliete tra i prodotti disinfestazione tarme che fa per voi. 

Post your comment

Wuoppy.com